Sinezamia Official Website

Intervista per ROCK TARGATO ITALIA

Intervista ai SINEZAMIA di Mantova che suoneranno il 22 febbraio al Legend Club Milano per le selezioni lombarde della XXVIII edizione di Rock Targato Italia.

Un aggettivo per descrivervi?
Crepuscolari

Cosa differenzia la Vostra musica, qual è la Vostra originalità?
Il nostro è un rock italiano, cantato in Italiano. Non segue le mode ne i trend odierni, ma solo una cosa: il sentimento. Non badiamo a fare quello che potrebbe piacere o quello che potrebbe funzionare. Non dobbiamo essere noi a cambiare per la massa, ma la massa a convincersi di noi, del nostro sound, della nostra attitudine. Una nostra originalità? Sicuramente fare un certo tipo di rock, a tratti cupo, a tratti violento, senza cadere in stilemi triti e ritriti ed imbarazzanti per l’anacronismo in cui ricadono. Con convinzione, crediamo di essere tra i pochi a fare un certo rock in italia. Ed infatti ne vediamo sempre più la difficoltà nell’espanderlo ai più.
Qual è il vostro processo creativo, come scrivete le canzoni?
Non c’è un processo creativo fisso. Può nascere prima un testo e poi un tappeto musicale, o viceversa. Ultimamente stiamo cercando di fare anche le due cose assieme. Comunque fondamentalmente facciamo delle pre-produzioni nel nostro studio lavorando con Logic e, una volta che le riteniamo soddisfacenti, iniziamo a provarle in salaprove registrandole in multitraccia.

Progetti futuri?
Un disco nuovo, ovvero un album. Ci sono tantissime idee, molto differenti tra loro. Stiamo focalizzando su quali dare maggiore importanza.

Cos’è che più vi piace e quello che meno vi piace del fare musica?
Sicuramente il processo creativo e la realizzazione finale di una canzone, che sommate vanno a formare un disco. E poi ovviamente il poterle suonare dal vivo, possibilmente in locali adibiti a fare buona musica e con un pubblico attento e partecipe. Sarebbe già molto. Invece la situazione in Italia è sempre più in peggiorando. Locali dove fare musica sono sempre meno e se sei una band come noi, che da 12 anni si autoproduce tutto, è sempre più difficile trovare date valide e che gli organizzatori di eventi ci tengano in considerazione. Poco conta se la carta stampata e la rete ti elogia come una vera e propria rivelazione: se non sei nessuno, resti nessuno. Quindi quello che ci piace meno della musica è il disinteresse che si ha nei confronti di certe rock band, soprattutto che cantano in Italiano come noi.

Siete iscritti alla SIAE?
Si, da diversi anni.

Come vi sentite prima di un concerto, avete un rito scaramantico?
No, nessuno. Semplicemente ci chiediamo se il soundcheck andava bene…poi ovviamente durante il concerto cambia tutto e non ci sentiamo mai. E ci ridiamo sopra oramai.

Quali sono gli artisti che vi ispirano maggiormente?
Attualmente non saprei dirti. Siamo cinque persone con gusti diversissimi l’uno dall’altro. In generale le influenze spaziano dal dark, alla new wave, dal metal a situazioni doom. Un nome preciso, attualmente, non saprei dartelo.

Ci consigliate un locale nella vostra zona dove vedere concerti di band emergenti?
Avete mai sentito Mantova nominare per eventi musicali o concerti? Ecco, questa è la risposta. Mi sento però di nominare l’Arci Virgilio, piccolo club con molto spesso anche artisti dall’estero. Nel 2014 ad esempio abbiamo suonato assieme ad un trio dark femminile australiano, le The Dark Shadows.

C’è una band o artista emergente italiano che vi ha particolarmente colpito?
La scena emergente italiana mi sembra un po’ satura e colma di cliché che sfociano in quel termine, inappropriato, definito “indie”. Tanta scena, poca sostanza. Poche restano oramai le band che “suonano” sul serio. Mi sembra che molti si celino dietro a pesantissimi delay per nascondere le lacune tecniche ed artistiche o addirittura certi ruoli (uno su tutti il batterista) stà man mano scomparendo per lasciare spazio a gelide e terrificanti “drum machine” create con un bel Mac. Fa figo, lo so. Oramai conta questo.

Il Vostro sogno?
Riuscire a fare conoscere sempre più la nostra musica ed avere la stessa credibilità di tante altre band. Sebbene veniamo definiti “emergenti”, sono 12 anni che esistiamo, con diversi dischi e live ovunque alle spalle. Vogliamo solo emergere da questo limbo. Sappiamo di avere le carte in regola. Dateci la possibilità di giocarcele bene. E speriamo che Rock Targato Italia possa aiutarci in ciò. Molte delle band che da sempre ascoltiamo ed abbiamo i loro dischi, sono uscite da qui.

Nel web:

http://www.sinezamia.it

http://www.facebook.com/sinezamia

http://www.youtube.com/user/Effettonotte87